Riflessioni di luglio per un agosto sopportabile.
 
Questa sarà una newsletterina doppia. Visto che ad agosto non ci leggeremo vi mando qualche suggerimento di lettura/visione/cose e in più un magnifico Pdf scaricabile con alcuni miei fumetti dentro, sia inediti o editi poco. Prendetela come un'offerta di spritz simbolico per brindare ai miei anni solo che al posto dell'aperol o del campari ci sono vignette, inchiostro e colori pazzi!
Settimana scorsa infatti ho compiuto 34 anni (Ok millennials). Ho passato un giorno al Grand Hotel Rimini (Ok boomer), e ho girato un videino che rivedrò tra 10 anni per ridere (o eventualmente piangere) di me e del tempo che passa. Un'altra roba a cui sto pensando spesso e di cui ti voglio parlare invece è: Ci pensi mai a come TU, singolo umano, puoi rendere internet un posto migliore? Per esempio ieri, a cena con mio padre mia madre e mio fratello, si stava iniziando a parlare dell'attualità, di Bocelli, dei migranti e di tutte le cose che ci fanno triggerare e assumere posizioni da tifoseria, li ho stoppati tutti subito dicendo: "Piuttosto che scannarci su notizie false, brutte o cose di cui non sappiamo niente, raccontiamoci cosa abbiamo fatto di bello! Non facciamo il gioco di chi ci vuole tristi, soli e incazzati!". E così siamo riusciti a mangiare senza gridare né litigare. Sarebbe bello riportare questo modus operandi anche online, di fermarsi un momento tutti insieme e di mettere l'attenzione altrove. Una tra le cose che possiamo fare è non condividere notizie false o di cui non siamo certi al 100%. Non condividerle solo perché ci hanno fatto arrabbiare e pensiamo che pubblicandole su un social facciamo "denuncia sociale". Non è così. Se le pubblichiamo facciamo sempre il gioco di qualcuno. Quindi anche basta e dentro ci metto pure temptation island. Perché non ho bisogno di vedere le miserie e la sofferenza altrui, di persone evidentemente analfabetizzate emotivaente, per capire quanto sono brava o fortunata. Questa mercificazione del dolore, qualunque esso sia, mi ha proprio stancato. A te? 
Oggi ho guardsato questo video sul canale di Giorgio Taverniti e ve lo consiglio perché  racconta in modo semplice come una battuta ironica, una goliardata, possa trasformarsi in una fake news funzionale a qualche tipo di ideologia. Cose create per triggerare e creare reazioni immediate, istintive, primitive. Proprio quel tipo di reazioni che cerco di non avere quando leggo le critiche ai tentativi di festival internazionali di proporre contenuti al proprio pubblico in maniera alternativa causa Covid19. Come è successo per il San Diego Comic-Con. La più importante fiera per l'industria, non solo del fumetto ma, dell'intratenimento in generale (come poi sono diventate anche le maggiori fiere di settore anche in Italia). Lo scorso week end c'è stato il loro "evento virtuale" che, secondo molti, si è rivelato disastroso. Nell'articolo su fumettologica si parla di tutta una serie di criticità che sono oggettivamente riscontrabili: sono stati trascurati molti aspetti dell'interazione con il pubblico chiudendo i commenti su youtube, della comunicazione e del design lasciando le anteprime casuali e non curanto l'interfaccia grafica, OK ma qualcosa è stato fatto! Io di base sono sempre molto propositiva e tutte queste iniziative online che stanno nascendo mi fanno sempre molto piacere. Ma ovviamente sono molto perplessa quando vedo che realtà così grandi e strutturate trascurano degli aspetti perché, forse, ritenuti marginali? Non è denaro sprecato se si investe su grafici che rifacciano i siti web, uffici stampa che comunicano le iniziative all'esterno (anche perché non è che se si fa online automaticamente le persone vengono a saperlo) e soprattutto creare delle grafiche, delle anteprime personalizzate su youtube e altri social che facciano capire chi sta parlando e su quale argomento. Poi se hai fatto un buon lavoro i risultati online non sono mai immediati ma a lunga gittata.  Ok non stacchi i biglietti e sembra che hai poche views ma Orip orap la gente poi ti segue.
 
Letti, riletti e guardati
 
  • La solitudine del fumettista errante di Adrian Tomine (che sta facendo un Virtual tour ed una sua live è stata anche ospitata nel canale youtube del Comic-Con)
  • A ondate di A.J Dungo (Un racconto straziante come pochi. Raccontano bene e disegnato in maniera limpida e delicata con bellissime bicromie)
  • Sporchi subito antologia curata da Fumettibrutti con giovani disegnatori inediti. Sentiremo ancora tanto parlare di loro!
  • Grazie a un articolo su Il tascabile di Ivan Carozzi ho scoperto che è stato fatto un fumetto sulla vita di George Orwell pubblicato in Italia per l'Ippocampo, ti interessa? A me piacerebbe recuperarlo, poi ti faccio sapere.
  • Trick Mirror di Jia Tolentino che ho scoperto grazie a questo video su VENTI
  • Febbre di Jonathan Bazzi. Un mio coetaneo che non racconta i problemi della borghesia ma racconta di me, dei cartoni animati, dei litigi di una coppia troppo giovane per avere figli e della voglia di studiare. Mi è piaciuto molto.
  • Libere e sovrane. Le donne che hanno fatto la Costituzione di Micol Cossali, Giulia Mirandola, Mara Rossi, Michela Nanut, Novella Volani (qui una presentazione online) Una raccolta per ricordarsi che la Costituzione Italiana non è stata fatta solo da uomini.
  • Quaderno di compiti per le vacanze per adulti è stupendo. Belli i quiz e i disegni!
  • Umani? podcast di Paola Maugeri su audible, iniziato da poco ma molto ben fatto!
  • Prendiamola con filosofia del 23 luglio. Ormai sono Tlon addicted e non perdo nessuna live! Anche questo è un ottimo esempio di come si può coniugare un festival live con l'online! Da prendere proprio come esempio per nuove strade!
  • SALTO notte del 28 luglio. Ovvero come creare un festival letterario ai tempi delle pandemie. Sarebbe bello se queste iniziative venissero prese ad esempio anche dai festival di fumetto italiani. Me lo auguro sempre.
  • Ma lo sai che Bologna Front End si è spostato Online?? Si possono recuperare gli ultimi tre incontri su youtube (ma anche la newsletter merita). Io ADORO il notiziario perché scopro sempre cose fighe!
  • Vi capita mai di iscrivervi subito a delle newsletter di cui venite a conoscenza grazie a una newsletter che già seguite? Bene, a me capita spessissimo con Emmaboshi che grazie a questo articolo che ha condiviso nella sua newsletter mi ha fatta appassionare e iscrivere alla newsletter di Ciro Esposito (che poi mi sta simpatico già dal nome)
  • E tu hai recuperato le ultime live che ho fatto con i miei ospiti frizzantini? Recuperale tutte in questa comoda playlist sul mio canale.
  • Comunque questa roba tra boomer, zoomer e millennials ci sta sfuggendo di mano. Ok i conflitti generazionali però dai, facciamo pace?
 
Appuntamenti e cosine
Pacchetto consulenza 2 ore 
 
Il 30 agosto scade l'offertona! Vuoi farmi vedere il tuo portfolio per ricere consigli? Hai un progetto nel cassetto e non sai a chi, e come, proporlo? A questi e a tanti altri dubbi posso risponderti in due orette dedicate esclusivamente a te! Prenota oggi e fissa una videochiamata quando vuoi (da settembre in poi).
Il prezzo è ancora più scontato al 60%
 
Prenota oggi a soli 80,00 euro
 
Io non avrò appuntamenti fino a settembre, ma il 2 agosto sarò sicuramente con il cuore a Bologna. Come ogni anno. Per non dimenticare l'orrore fascista e per tenerci ben alla larga dai nuovi fascisti che si avvolgono indegnamente nel tricolore.
 
Lettura estiva
 
 
PROVVISORIA - tredici fumetti
 
L'ho fatto. Era da tempo che volevo farlo e l'ho fatto. Una raccoltona di miei fumetti che potete recuperare stesi sulla sdraio o all'ombra di un'amaca in campeggio. Si chiama PROVVISORIA perché in realtà non ha un titolo. Potete leggerla cliccando qui sotto
 
Scaricala qui 
 
 
Fammi sapere come te la stai passando, se ti è piaciuta la raccolta dei tredici fumetti o anche per mandarmi solo un cuoricino di supporto <3
 
CIAO CI RIVEDIAMO A SETTEMBRE
 
 
Seguimi anche sui social se non lo fai già
Facebook
Twitter
LinkedIn
Instagram
Youtube
Pinterest
 
 
Questa email è stata inviata a
Ricevi questa email perché sei iscritto alla Newsletterina
 
SendinBlue